lundi, juillet 10, 2017

Really nothing to say about this

La temperatura del Paradiso puo' essere computata piuttosto accuratamente. Il
nostro riferimento e' Isaia, 30:26, "Inoltre, la luce della Luna sara' come la
luce del Sole e la luce del Sole sara' sette volte tanto quanto la luce di
sette giorni". Di conseguenza, il Paradiso riceve dalla Luna tanta radiazione
quanta noi ne riceviamo dal Sole, e in piu' 7*7 (49) volte quanta la Terra ne
riceve dal Sole, ovvero 50 volte in tutto. La luce che riceviamo dalla Luna
e' 1/10.000 della luce che riceviamo dal Sole, sicche' la possiamo ignorare...
La radiazione che ricade sul Paradiso lo scaldera' fino al punto in cui il
calore disperso dalla radiazione sara' appena uguale al calore ricevuto dalla
radiazione; nell'es., il Paradiso disperde 50 volte il calore disperso dalla
Terra per radiazione. Usando la legge di Stefan-Boltzmann per la radiazione,
(H/E)^4 = 50, dove E e' la temperatura assoluta della Terra (-300K), si ricava
H = 798K (525C). La temperatura esatta dell'Inferno non puo' essere
computata... [Tuttavia] Le Rivelazioni, 21:8, dicono: "Ma il terribile e
l'incredibile... avranno la loro parte nel lago ardente di fuoco e zolfo".
Un lago di zolfo fuso significa che la sua temperatura deve essere a o sotto
il punto di ebollizione, 444.6C. Abbiamo allora che il Paradiso, a 525C, e'
piu' caldo dell'Inferno, a 445C.
-- Da "Ottica Applicata", vol. 11, A14, 1972


on the lundi 10 juillet 2017, 22:11:02 (UTC+0200)

Aucun commentaire: